O r a

Thoreau, pensatore del rinascimento americano, scrisse nel suo diario: «Nulla deve essere posposto. Prendete al volo le occasioni. Ora o mai più. Dovete vivere nel presente, lanciatevi in ogni onda, trovate la vostra eternità in ogni momento.»


Non dovremmo rinviare ma cogliere l’attimo, vivendo con tutto il nostro essere nel presente. L’autore afferma che in questo modo ogni momento si trasformerà in eternità.

Daisaku Ikeda, Giorno per giorno

#foreveryoung

Pensavo a quello che mi ha detto un’amica tempo fa, una donna speciale che non è più tanto giovane all’anagrafe ma ha uno spirito forte e coraggioso come pochi. Diceva che era sua intenzione VIVERE gli anni che aveva davanti.

Ho scritto in stampatello un verbo che per me racchiude davvero tutto, rigenerandosi in un ciclo eterno di emozioni.

Ricordo di essermi commossa di fronte alla forza del suo desiderio, all’umana volontà di tenere accesa la luce della speranza e della creatività a dispetto del tempo. Che io sappia ci sta riuscendo benissimo, dunque chapeau a lei.

Daisaku Ikeda scrive che “per essere veramente giovani è necessario ripartire e rideterminare con freschezza, ogni volta, fino all’ultimo istante di vita”; ancora una volta questo Buddismo mi sorprende aprendo una porta sul confine della vita, proprio lí, dove spesso ci areniamo nel “semplice e passivo passare dei giorni e degli anni”.